Melius abundare quam deficere dicevano i latini e anche se di solito nella moda questa locuzione non è sempre vera nel caso della nuova tendenza lanciata qualche tempo fa dalla polimorfa Leandra Medine calza a pennello.
L’autrice di The Man Repeller conia il termine Arm Party per definire quella moda (passeggera? mh nn mi sembra…) di indossare contemporaneamente molti bracciali creando un patchwork di stili, materiali e dimensioni che vanno a creare un effetto generale di stilosa ordinata confusione. L’unico limite è la propria fanatasia (e la lunghezza dell’avambraccio).
Ricordo ancora i tempi in cui si indossava il solitario braccialetto del desiderio… ma ora visto il tempo di crisi e questa nuova tendenza ne indosserò almeno 15!
Consiglio quindi di armarsi di pazienza e sfoderare il nostro collaudato fiuto e spulciare in mercatini, negozietti e bancarelle per creare il nostro personale “cocktail” di bracciali.
Pare che quest’anno la moda ci abbia concesso la possibilità di usare la nostra creatività quindi fight for our right to (Arm) Party!

Melius abundare quam deficere said the latin and although usually in fashion this expression is not always true in the case of the new trend launched some time ago by the polymorphic Leandra Medine it is perfect.
The author of The Man Repeller created the expression Arm Party to define that fashion(temporary? Mh… I don’t think so) to wear many bracelets at once, creating a patchwork of styles, sizes and materials that create an overall effect of stylish orderly confusion. The only limit is your creativity (and the length of the forearm).
Then don’t waste our time and go to street markets, shops and stalls to create our own personal “cocktail” of bracelets.
It seems that this year’s fashion has given us the opportunity to use our creativity and then fight for our right to (Arm) Party!


Foto da Pinterest