Vi svelo una delle mie passioni: le graphic novel o romanzo a fumetti.
Non sono una vera e propria collezionista ma di tanto in tanto se capita acquisto ben volentieri libri del genere.
Devo innamorarmi.
Ed è proprio quello che mi è successo con questo libro.
Innamorarsi di una graphic novel dove storia della moda e cultura si fondono in un fumetto d’autore di grande qualità è stato facilissimo.

La bravissima illustratrice Annie Goertzinger fa rivivere in immagini la Maison Dior, il dietro le quinte del numero 30 di avenue Montaigne del 1947 poco prima della sfilata di debutto di Christian Dior.
Nasce così “La ragazza indossava Dior ” distribuito da Bao Publishing.

Gli ambienti intimi e ovattati della Maison, la curiosità delle ricche clienti accorse a scoprire la collezione, l’adrenalina del dietro le quinte, la sollecitudine di Christian Dior per le sue “chéries”, le donne che lo hanno ispirato e per le modelle della sua casa di moda, le “jeunes filles “, lo stupore davanti al mitico tailleur Bar, tutto rivissuto attraverso lo sguardo attonito della protagonista Clara, reporter alle prime armi di Jardin des Modes, rivista di moda immaginata dall’illustratrice.

Il libro ripercorre il successo planetario di Christian Dior e i rituali che precedono la presentazione di ogni collezione; dal rivoluzionario défilé che aprì le porte al “New Look” all’isolamento nella natura che gli permetteva di ideare le nuove collezioni, dalle proteste delle donne americane contro la gonna troppo lunga da lui rilanciata fino al lavoro quotidiano nel suo famoso atelier di Avenue Montaigne a Parigi.
Si racconta la vita del couturier a 360°, da Parigi a Dallas passando per Granville, fino alla morte nel 1957.

“La ragazza indossava Dior” è una storia affascinante da leggere e da guardare, trascinante e coinvolgente e se siete amanti della moda nel profondo é un libro che non dovete assolutamente lasciarvi scappare.

“Gli universi del fumetto e del lusso sono distanti come stelle in galassie diverse”, dichiara Annie Goetzinger.

Ora non più.

15598792781_1cc14bdd2e_o