image

«Il bullismo ha mille volti e mille forme”.

Quello dell’avere qualche chilo di troppo, del non vestirsi “alla moda”, di avere interesse per il ballo piuttosto che per il calcio può diventare motivo per scatenare botte, intimidazioni, prese in giro, insulti, commenti a sfondo sessuale e furti da parte dei bulli verso il malcapitato di turno.

Un fenomeno che è sempre esistito quello del bullismo ma che con l’avvento di internet ha reso i casi sempre più esposti e ha regalato un arma potente e potenzialmente anonima ai persecutori.
Non “ragazzate” destinate a esaurirsi in piccoli scherzi o normali litigi dunque, ma episodi di vera e propria persecuzione e discriminazione violenta, che portano spesso le vittime più fragili a gesti estremi. O aprono ferite destinate a restare per tutta la vita.

Un dramma che si ripete ogni ora, ogni giorno, e tocca migliaia di bambini e adolescenti.
Da un’indagine svolta da Telefono Azzurro il 35% degli adolescenti italiani ha subito episodi di bullismo, uno su tre di questi casi avviene in ambito scolastico.

È per portare alla luce questo universo di dolore sommerso che Telefono Azzurro lancia la campagna “Ferma il bullismo. Adesso”, una chiamata rivolta a tutti, ai ragazzi, ai genitori, agli insegnanti, agli educatori, ma anche ai media e alle istituzioni, perché il fenomeno del bullismo non resti nel silenzio ma diventi tema di discussione e di confronto. Perché la prima arma per smontare le intenzioni cattive dei bulli, e dare un aiuto concreto alle vittime, è quella di dare voce al fenomeno e mettersi in ascolto. Prima che sia troppo tardi.

Un tema che diventa visibile in tutta la sua crudezza nel video realizzato per accompagnare la campagna di attivazione e raccolta fondi.
La campagna partita il 1 Dicembre e che durerà fino 21 da la possibilità di effettuare una donazione a Talefono Azzurro via sms o telefono fisso al numero al 45596, per consentire all’associazione di potenziare i propri canali d’ascolto, le linee telefoniche 196.96 e la chat dedicata.
Strumenti attraverso i quali da anni migliaia di bambini e adolescenti vittime di bullismo trovano la voce amica ed esperta di operatori e volontari capaci di ascoltare il loro dolore e le loro paure, di essere vicini ai ragazzi e di attivare in maniera rapida ed efficace tutti gli strumenti che possono portare un aiuto concreto.

PARTECIPA ANCHE TU ALLA CAMPAGNA DI TELEFONO AZZURRO :

CONDIVIDI sul tuo profilo Facebook o via Twitter il video, e lancia il tuo appello contro il bullismo attraverso l’hashtag #fermailbullismo.
Un gesto semplice per far uscire dal silenzio la violenza e dire basta al bullismo, in tutte le sue forme.

DONA dall’1 al 21 Dicembre attraverso il numero 45596 (1 euro con sms da cellulare personale; 2/5 euro con chiamata da rete fissa)

[embedvideo id=”BdXWWGKwC3w” website=”youtube”]