image “Certe mode non finiscono, fanno dei giri immensi e poi ritornano”.

Forse il verso non è esattamente così, ma il senso è quello giusto. Tendenze degli anni passati, abiti, accessori che era “necessario avere” ma che avremmo voluto dimenticare per bruttezza e scomodità una volta passata “la moda” e che magari rispuntano fuori attraverso foto e reperti d’annata di quella che dovrebbe essere nostra amica.

E allora via nel sacco dell’immondizia, sparire per sempre per non tornare mai più.
Invece è lì che si sbaglia, perché tutto ritorna, proprio come il ritorno dei Sabot…Ops! Mules.

Dicesi Mules quelle calzature che lasciano scoperto il tallone, che siano zoccoli, sandali rasoterra o stiletto. Non sono facilmente indossabili e non stanno bene proprio a tutte, ma per l’estate 2015 promettono di essere le scarpe più desiderate quindi ricordatelo per i saldi in arrivo.

Dalle passarelle delle scorse sfilate gli stilisti hanno rivisitato questa scarpa tipicamente anni ’90 rendendola più attuale tanto da cambiare addirittura il nome da sabot a mules.

Se proprio non potete farne a meno abbinate i mules a vestiti corti e svolazzanti, pantaloni a sigaretta, skinny jeans e boyfriend jeans; no categorico, invece, a jeans a zampa e leggins per evitare di apparire come appena uscita da una serie televisiva anni ’90.

I mules, nonostante risultino delle calzature controverse, se abbinate in maniera corretta possono essere perfette per un look ricercato e di tendenza.

Attenzione solo a non strafare!
firma_post image image image image image image image image image