Qualunque look non può definirsi raffinato, elegante e completo senza l’utilizzo di quell’ “accessorio” e non mi riferisco a gioielli, pochette o make up ma al profumo. Una volta scoperta la nostra fragranza del cuore non potremo farne più a meno, ha il potere di renderci uniche, sofisticate, dona carattere e sicurezza. Ma se finora eravamo sicure di non sbagliare durante l’evaporazione dell’eau de parfum toccherà ricredersi perchè secondo uno studio approfondito e la conferma di tante star del mondo del cinema il profumo nell’ombelico risulta essere un’arma vincente.

Marta Marzotto era solita spruzzarne un po’ dietro alle ginocchia e a ogni passo lasciava una sensuale scia di note ambrate, Marilyn Monroe sapeva che metterne poco e senza vestiti era la cosa giusta da fare. Si è detto davvero tutto su come far durare più a lungo un profumo ma mai come in questa stagione fredda, dove il corpo è molto coperto per forza di cose, vale la teoria di Liv Tyler secondo la quale il profumo amplifica i suoi effetti se spruzzato nell’ombelico.
Dunque non solo collo e polsi, per prolungare l’effetto di una fragranza basta applicarlo sull’ombelico e lo conferma anche Steven Claisse, profumiere senior dell’azienda Takasago; il motivo sta nel fatto che l’ombelico è una parte del corpo che irradia calore, quindi applicando il profumo in quell’area si percepisce maggiormente l’odore su tutta la pelle e con un effetto prolungato e duraturo. Insieme all’ombelico anche gomiti, ginocchia, caviglie e piedi sono parti del corpo che provocano lo stesso effetto perchè punti in cui si suda maggiormente e da cui il calore si irradia con intensità superiore.

Provate anche voi a concentrare uno spruzzo di profumo nell’ombelico prima di uscire da casa così da avere un effetto duraturo, piacevole e costante per tutto il giorno.

firma_outfit

profumo_nell_ombelico_dressing_and_toppings_1

profumo_nell_ombelico_dressing_and_toppings_4