velluto a coste moda

La mia maestra lo indossava, la mia mamma lo indossava, la mia nonna lo indossava, il ragazzo che ci portava le uova a casa il sabato pomeriggio lo indossava, perfino mio fratello lo indossava ed anch’io –a malincuore– lo indossavo. Sto parlando del tessuto più trendy e vintage in assoluto, il velluto a coste.

Da piccola lo portavo mal volentieri perché essendo rotondetta (magra Mai!) di certo quel tipo di tessuto così rigido e voluminoso non mi rendeva giustizia e lo facevo notare alla mia mamma che puntualmente mi diceva che serviva a tenermi caldo, che era alla moda e che stavo benissimo. Di certo c’era che sui primi due punti non sbagliava visto che dopo il boom degli anni ’70 il velluto a coste tornò alla ribalta negli anni ’90 quando ero più grandicella e potevo decidere se indossarlo oppure no. Sono passati circa 20 anni e il corduroy, ossia il velluto a coste, nome proveniente dal francese cour du roi che indicava il tessuto con la quale si facevano gli abiti da caccia, torna prepotente pronto ad insediarsi nei nostri armadi.

Velluto a coste su abiti, salopette, minigonne, blazer, camicie, cappotti, pantaloni a zampa e su borse come se non ci fossimo mai mossi dal 1970. E’ un tessuto da indossare prevalentemente di giorno ma nessuno ci vieta di sceglierlo anche di sera magari abbinandolo a scarpe e accessori preziosi, è pratico, raffinato e fashion, sportivo e particolarmente urban style per vivere la città in completa armonia sentendosi a proprio agio.

Per non sbagliare sceglietelo nei classici colori autunnali come marrone, cammello, senape, bordeaux ma se volete azzardare i colori trendy di stagione sono panna, blu, rosa antico e tutte le possibili tonalità di verde. Negli anni ’70 tutti ma proprio tutti indossavano qualcosa di velluto a coste, per anni poi è stato messo da parte, presente ma nascosto nell’angolo più buio nel nostro armadio, oggi invece può ritenersi tessuto di tendenza a tutti gli effetti, merito dei nuovi tagli e delle linee che smussano quell’aspetto un po’ rigido che in passato ci faceva sentire a disagio.

Insomma questo autunno e il prossimo inverno non possiamo sottrarci alla tendenza del momento, c’è bisogno di avere almeno un capo in velluto a coste per essere alla moda, unica avvertenza è quella di stare attente quando si mangia, è davvero facile che piccole briciole di cibo finiscano tra le coste provocando un effetto davvero brutto a vedersi, ve lo dice una che da piccola a scuola ne combinava di tutte con quella povera crostatina!!

velluto a coste moda

velluto a coste moda

velluto a coste moda

velluto a coste moda

velluto a coste moda

velluto a coste moda

velluto a coste moda