come pulire il rullo di giada come pulire il rullo di giada

Il rullo di giada è tra i beauty tool più amati dalle beauty blogger, garantisce molteplici benefici alla pelle del viso ed è riuscito ha conquistare davvero tutte. Sul suo utilizzo ne sappiamo abbastanza ma non tutte sanno quale sia la sua manutenzione. Come pulire il rullo di giada, le dritte  e i consigli per farlo durare più a lungo.

Il rullo di giada, insieme al dermaroller, viene promosso ormai da tempo da innumerevoli beauty blogger e influencer, il beauty tool diventato famoso come una celebrities permette di realizzare dei massaggi energizzanti e detox al viso. Per chi ancora non lo sapesse il rullo di giada, noto anche come Jade Roller, ha origini antichissime ed è uno strumento beauty che permette di fare dei massaggi al viso senza dover ricorrere all’estetista. E’ formato da un manico e due pietre di giada dalla forma cilindrica sulle due estremità, la più piccola è indicata per il contorno occhi, quella più grande per guance, fronte e collo.

Il rullo di giada è stata una svolta nella beauty routine della cura della pelle del viso, grazie ai suoi numerosi benefici rilassa, riduce il gonfiore sotto gli occhi, migliora la circolazione sanguigna e stimola il drenaggio linfatico, tutto questo lo rende il beauty tool più desiderato in assoluto ma non tutte sanno che è necessaria una costante manutenzione per preservare la sua efficacia e la sua durata.

Rimuovi il termine: come pulire il rullo di giada come pulire il rullo di giada

Come pulire il rullo di giada, probabilmente te lo sarai chiesto di tanto in tanto non approfondendo mai la questione. Il rullo di giada dovrebbe essere pulito almeno una volta a settimana e se si ha la pelle con acne o sensibile o se lo si usa sempre dopo aver applicato un siero o un olio per il viso andrebbe pulito ogni giorno. Pulire il rullo di giada è estremamente facile, basta un panno in microfibra immerso in acqua calda e sapone, questo metodo funziona non solo per i rulli di giada, ma anche per quelli realizzati con altre pietre come quarzo rosa e ametista. Non immergere mai il rullo direttamente in acqua e per lunghi periodi di tempo, rischieresti di rovinarlo.

Per quanto riguarda il sapone, la cosa migliore da fare è usare il detergente che utilizzi per lavarti il ​​viso, in questo modo non corri il rischio di eventuali irritazione, se il tuo detergente per il viso fa parte di quei prodotti luxury, quindi troppo costoso e non vuoi usarlo per pulire il tuo rullo di giada puoi sempre lavarlo con il sapone più delicato che hai in casa. Per pulire il rullo di giada non usare mai alcool, acetone o qualsiasi altra sostanza chimica aggressiva, danneggeresti fortemente la pietra.

Una volta lavato appoggia il rullo di giada su un asciugamano pulito, solo dopo che sarà completamente asciutto puoi riporlo o metterlo su uno scaffale. La giada è famosa per essere una pietra fredda, di solito c’è chi ama tenere il rullo di giada in frigo o addirittura nel congelatore, in quest’ultimo caso fai solo attenzione a maneggiarlo evitando che la pietra si spezzi. Ovunque tu decida di riporlo, in ogni caso, ricordati sempre di custodirlo in un sacchetto o nella sua confezione e non lasciarlo mai accanto ad altre cose, tipo l’aglio in frigo, non è per nulla igienico.

Rimuovi il termine: come pulire il rullo di giada come pulire il rullo di giada

Se vuoi saperne di più sul rullo di giada, sul suo utilizzo e sul massaggio gua sha ti consiglio di seguire camycherry92 su instagram, è una guru del mondo beauty. Se invece ti va di approfondire il tema ti aspetto sul mio profilo Instagram, cerca @melaniamigliozzi  ! Come pulire il rullo di giada ormai non è più un mistero !!