In 3 anni ho sempre vissuto nella consapevolezza che il dolce simbolo di Roma fosse il maritozzo ma mi sbagliavo.
Qualche sera fa,suggestionata da un programma televisivo sullo street food,mi sono recata nel celebre laboratorio/pasticceria Lambiase in Via Cernaia,47(vicino Porta Pia).
Forse se vi dico dal “Sorchettaro” tutto vi risulterà più semplice.
Se lo troverete un pò difficile da individuare subito (il locale è stato ricavato da una vecchia cantina), vi aiuterà l’olfatto a scendere le scale e a ritrovarvi inebriati dagli odori del locale.
Chiedo immediatamente la famosa “Sorchetta Doppio Schizzo”e quasi mi dimentico di fotografarla tanta era la voglia di assaggiarla. Questo dolce è una danese a cui viene aggiunta panna e Nutella o in alternativa cioccolato fondente,cioccolato bianco o caffè.
Forte della sua cordialità faccio amicizia con il proprietario, il Sig.Antonio, che mi porta nel retro del locale: il vero cuore del laboratorio. Sembra di essere nel paese delle delizie tra cornetti, muffin, pizzette, calzoni, sfogliatelle, ciambelle, cannoli ed altre golosità per tutti i gusti e palati.
Mi racconta di essere di origine campane,di Cava dei Tirreni e mi racconta dei suoi inizi e dell’episodio alquanto bizzarro ma significativo sul perchè e stato scelto il nome “Sorchetta”.
Fu proprio una delle sue clienti a suggerirgli il nome visto la forma del dolce che ricorda una particolare zona dell’anatomia femminile e per il “Doppio Schizzo” lascio spazio alla vostra immaginazione!
Antonio e suo figlio Daniele sono due persone gentilissime che sanno accogliere i lori clienti instaurando da subito un rapporto confidenziale facendoti sentire come a casa.
Ma a casa proprio non puoi tornarci senza prima passare da loro ed essendo aperti fino al mattino neanche i nottambuli sono esenti.
Che tu sia in vacanza nella città eterna o stia rientrando dalla discoteca o da una romantica passeggiata la Sorchetta è d’obbligo.
Il Sorchettaro mi ha anticipato una nuova chicca dolciaria in arrivo per Settembre e mi ha invitata ad assaggiarla.Non credo che aspetterò fino a tanto..magari ci ritornerò per il mio compleanno,il 20 Agosto che coincide proprio con i 30 anni di attività del famoso pasticciere.
Sorchetta Rulez!!

In 3 years I have always lived in the knowledge that the cake symbol of Rome was the maritozzo but I was wrong.
A few nights ago, inspired by a TV program on street food, I visited the famous laboratory / pastry shop in Via Cernaia, 47 (near Porta Pia).
Maybe if I tell you about the “Sorchettaro” everything will be easier.
If you find a little hard to find it (the restaurant is housed in an old wine cellar), will help the smell to find the stairs.
I immediately ask the famous “Sorchetta Doppio Schizzo” and I almost forgot to photograph it so much I desired it to taste. This cake is a danese to is added cream and Nutella or alternatively dark chocolate, white chocolate or coffee.
Building on its friendliness I make friends with the owner, Mr. Antonio, which leads me into the back of the laboratory: the true heart of the pastry shop. It seems to be in the land of delights including croissants, muffins, pizzas, calzones, puffs, donuts, cannoli and other goodies for all tastes and palates.
He tells me he came from Cava dei Tirreni and tells me about his beginnings and about the bizarre but significant episode of why the name Sorchetta was chosen.
It was one of his customers who suggested the name seen the shape of the cake that resembles a particular area of ​​the female anatomy!
Antonio and his son Daniel are two nicest people that know how to welcome their customers by establishing a confidential report immediately making you feel at home.
Whether you are on vacation in Rome, or you are returning from the disco or from a romantic stroll the Sorchetta is a must.

The Sorchettaro I anticipated a new gem confectionery coming September and invited me to taste it. I don’t think I can wait .. maybe I will be back for my birthday, August 20 that coincides with the 30 years of activity of the famous pastry chef.
Sorchetta Rulez!!