Spesso mi chiedono “Perché Fashion Blogger?” e quali sono i motivi che mi hanno spinto ad aprire un blog oppure altre volte capita che mi imbatta nelle più banali motivazioni di tante “colleghe” del perché si fa blogging.
Sicuramente…
Non sono una fashion blogger perché ho un favoloso cane/gatto/topo da mostrarvi in ogni post outfit.
Non sono una fashion blogger per rendervi noto che ho un fidanzato con la barba, ne per strapparvi una lacrima raccontandovi del mio amore di sempre che però mi ha mollato dicendomi “che è meglio così per entrambi” ne per rammentarvi periodicamente i canoni estetici del mio uomo ideale.
Non sono una fashion blogger per conquistare la grazia di amicizie influenti che possano aiutarmi nella”scalata”(quale scalata poi?!?).
Non sono una fashion blogger perché svegliandomi ogni mattina spero di trovarmi la mail di Chanel,Céline o Kors che mi chiedono di presenziare alla loro prossima sfilata con happy hour+dj set annesso.
Non sono una fashion blogger per postare le foto sui social all’ora X sperando di ricevere più like.
Non sono una fashion blogger per “comprare” 100mila like per la mia pagina Fb e ritrovarmi massimo 70 “Mi Piace” su un immagine.
Non sono una  fashion blogger per mostrarvi in anteprima il capo/oggetto più cool.
Non sono una fashion blogger per avere amiche fashion blogger.
Non sono una fashion blogger per mostrarvi delle selfie sgranate dove, per essere veloce(buona la prima!), uso la fotocamera frontale ed il risultato è che anche un iPhone 5 sembra un Nokia 7650.
Non sono una fashion blogger per mostrarvi ogni giorno il mio look ed il mio viso fresco e riposato..quando ho le mie cose non ci sono per nessuno!
Non sono una fashion blogger che attende con ansia la classifica mensile del sito più (finto)ambito del campo per sapere che posto mi hanno attribuito (in base a quali dati ci è oscuro sapere) in modo da pavoneggiarmi con il salumiere sotto casa.
Non sono una fashion blogger per poter mangiare macarons.
Non sono una fashion blogger per dire “ADORO” ad ogni cosa che mi si presenta davanti.
Non sono una fashion blogger per mostrarvi la stanza dell’hotel di Parigi, lo Starbucks di Berlino o il Ponte di Brooklyn.
Non sono una fashion blogger… o forse si?